La BUSSOLA delle politiche partecipate – Giornale online dell’Associazione Amici per la Città Onlus
­

LA NEWSLETTER DEL LUNEDI’

  • 29.10 se la fede uccide

Se la fede uccide

Le convinzioni religiose sono materia delicata: trattate come merce da vendere o trionfi da ostentare cambiano natura e diventano armi pericolose.

 

Si chiamava Abdoullah Abuyezidvich Anzorov il ragazzo diciottenne di origini cecene che a Parigi ha decapitato Samuel Paty, un professore di storia alle scuole medie, il quale -nei giorni precedenti- aveva mostrato agli studenti durante una lezione le vignette [...]

AUTORE |19 ottobre, 2020|La bussola - giornale on line, News, Newsletter del lunedì, Primo Piano|

COLLABORA CON NOI

La Bussola è lo spazio di discussione di Amici per la Città, per condividere idee, commenti e iniziative. Non un teatro da spiare da lontano, ma una “PIAZZA” aperta al dialogo e all’espressione dei cittadini.
Vuoi parlare di sociale, vuoi dire la tua sul nostro comune impegno di cittadini, di italiani, di “Amici per la Città”? Vuoi segnalare iniziative, dare notizia di un avvenimento che ritieni importante per la crescita della consapevolezza politica e sociale?

Invia i tuoi articoli a praxis@scuolapraxis.it

Gli articoli saranno pubblicati compatibilmente con le esigenze editoriali e la loro lunghezza non dovrà superare i 4.500 caratteri.

Il colpevole necessario

13 ottobre, 2020|0 Comments

Quando piove nessun ombrello ferma la pioggia e fa tornare il sole, ma non è un buon motivo per maledire tutti gli ombrellai e continuare a bestemmiare per la pioggia. Si vive arrabbiati e ci si bagna di più.

Ancora per la città

13 luglio, 2020|0 Comments

Mercoledì 26 novembre 2003 diciassette amici decisero di dare vita all'Associazione di volontariato Amici per la città. In questi oltre venti anni di impegno, l'associazione ha vissuto diverse stagioni, ripercorriamole insieme.

Il sottile confine tra illusione e speranza

22 giugno, 2020|0 Comments

La linea che distingue la speranza dall'illusione è assai sottile, a volte quasi invisibile, perciò assai difficile da stabilire. Eppure una linea di confine c’è, una differenza sostanziale che ci impedisce di considerare l’illusione una semplice overdose di speranza.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Indirizzo email